Il nuovo regime forfettario, detto anche regime forfettario agevolato (previsto dalla Legge di Stabilità 2015 L. 23 dicembre 2014, n. 190, art. 1 commi da 54 a 89 con le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 L. 28 dicembre 2015, n. 208), prevede un’imposta da versare. L’applicazione calcola l’importo e calcola anche l’incidenza percentuale dell’imposta sui ricavi lordi e al netto dei contributi.

Settore di attività Codici ATECO
Industrie alimentari e delle bevande 10, 11
Commercio all’ingrosso e al dettaglio 46.2, 46.3, 46.4, 46.5, 46.6, 46.7, 46.9, 47.1, 47.2, 47.3, 47.4, 47.5, 47.6, 47.7, 47.9
Commercio ambulante di alimentari e bevande 47.81
Commercio ambulante di altri prodotti 47.82, 47.89
Costruzioni e attività immobiliari 41, 42, 43, 68
Intermediari del commercio 46.1
Attività dei servizi di alloggio e ristorazione 55, 56
Attività professionali 64, 65, 66, 69, 70, 71, 72, 73, 74, 75, 85, 86, 87, 88
Altre attività economiche 01, 02, 03, 05, 06, 07, 08, 09, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 35, 36, 37, 38, 39, 49, 50, 51, 52, 53, 58, 59, 60, 61, 62, 63, 77, 78, 79, 80, 81, 82, 84, 90, 91, 92, 93, 94, 95, 96, 97, 98, 99

Guida alla compilazione dei Campi
Settore di attività
Selezionare il settore che contraddistingue l’attività esercitata. Se si hanno dubbi sul settore da indicare, consultare la tabella sopra riportata.
Il settore di attività va indicato perché è impiegato per:
– stabilire il limite dei ricavi (o compensi) previsto per accedere al nuovo regime forfettario.
– individuare il coefficiente di redditività con il quale calcolare il reddito imponibile a partire dai ricavi.
NOTA: nelle attività professionali fare parte anche quelle svolte in ambito scientifico, tecnico, sanitario e formativo, nonché i servizi finanziari ed assicurativi.
Ricavi lordi
Inserire nel campo “Ricavi lordi” la cifra complessiva dei ricavi o dei compensi lordi percepiti nell’anno. Non è ammessa la deducibilità di costi di esercizio, ad eccezione dei contributi previdenziali obbligatori che vanno inseriti nell’apposito campo.
Contributi previdenziali
Inserire nell’apposito campo i contributi previdenziali obbligatori versati nell’anno.
come stabilito dal comma 64, tali contributi possono essere sottratti dal reddito imponibile determinato in base al settore di attività. In caso di impresa familiare vanno valutati anche gli ipotizzabili contributi corrisposti per conto dei collaboratori.
Nuova attività
Solo se si tratta di nuova attività, inserire la spunta nell’apposito campo. Per i primi cinque anni di attività, il comma 65 prevede un’ aliquota ridotta pari al 5%.
L’attività può essere considerata “nuova” se ci sono le condizioni che seguono:
1. nei 3 anni precedenti alla nuova attività, il contribuente non deve aver esercitato attività artistica, professionale o d’impresa (anche in forma associata o familiare).
2. La nuova attività, non deve costituire prosecuzione di un’attività svolta in precedenza (eccetto nel caso di pratica indispensabile per l’esercizio di professioni).
3. l’attività era condotta in passato da altro soggetto che nell’anno di imposta precedente ha ottenuto ricavi entro le soglie stabilite per usufruire del regime forfettario.