Grazie a questa applicazione è possibile stabilire se un tasso di interesse utilizzato in una definita operazione di finanziamento supera o meno le soglie stabilite per legge (L.108/96 e D.L.70/2011). Superate queste soglie stabilite per legge, si configura il reato di usura.

I parametri da inserire sono:

  • la tipologia del finanziamento;
  • l’importo del finanziamento;
  • il tasso di interesse da verificare (facoltativo);
  • il mese di riferimento.

Attraverso il campo “Mese Finale” è possibile controllare il tasso di usura in un intervallo di tempo, altrimenti è sufficiente selezionare il campo “Mese Riferimento”.
Inserendo nel campo “Mese Riferimento” il valore “Gennaio 2015” e nel campo “Mese Finale” il valore “Aprile 2016” sarà visibile una tabella con il tasso di usura per tutti i trimestri del 2015 e per i primi due trimestri del 2016. Sarà visibile anche l’indicazione se il tasso inserito supera o meno la soglia di usura in ciascun trimestre.

Nota: se ai fini dell’usura si intende considerare anche il tasso di mora è necessario aggiungerlo al tasso di interesse.