Grazie a questa utility si possono calcolare gli interessi legali e moratori per ritardato pagamento (secondo quanto previsto dal capitolato generale dei lavori pubblici, DM 19 aprile 2000 n. 145, e dalla legge 11 febbraio 1994, n. 109).

Modalità di calcolo

Per eseguire il calcolo, scegliere il tipo di operazione, compilare tutti i campi e cliccare sul bottone “Calcola”. I giorni di ritardo e gli interessi (legali e/o moratori) saranno, in maniera automatica, calcolati in base alle date ed al termine previsto, sulla base dei tassi vigenti nel periodo considerato.
Nel momento in cui si modifica la tipologia di calcolo, il termine è impostato automaticamente al valore previsto dalla normativa; è possibile comunque cambiarlo quando si sia stabilito un termine inferiore (capitolati speciali o contratti).

In base al capitolato generale d’appalto, l’utility gestisce tre tipologie di operazioni:
1) Emissione del Certificato di Pagamento
– nel campo “Importo” comporre l’importo del certificato di acconto;
– nel campo  “Data Iniziale” inserire la data di presunta emissione del certificato di pagamento;
– nel campo “Data Finale” inserire la data di emissione del certificato di pagamento.
2) Pagamento della Rata di Acconto
– nel campo “Importo” digitare l’importo del titolo di spesa;
– nel campo “Data Iniziale” inserire la data di emissione del certificato di pagamento;
– nel campo “Data Finale” introdurre la data del pagamento della rata di acconto.
3) Pagamento della Rata di Saldo
– nel campo “Importo” digitare l’importo della rata di saldo;
– nel campo “Data Iniziale” inserire la data di emissione del certificato di collaudo o del suo previsto rilascio;
– nel campo “Data Finale” inserire la data del pagamento della rata di saldo.