L’applicazione permette il calcolo della quota ereditaria spettante a ciascun erede in caso di successione una volta determinato il valore del patrimonio.
Sono previste due ipotesi di successione ereditaria: legittima (senza testamento) e testamentaria (con testamento).
In mancanza di testamento, i parenti che possono ereditare sono:
– Coniuge
– Figli
– Fratelli (in assenza di figli)
– Ascendenti (in assenza di figli)
– Altri parenti entro il 6° grado (se unici eredi)
Con testamento, i parenti legittimari che possono ereditare sono:
– Coniuge
– Figli
– Ascendenti (in assenza di figli)
La quota di legittima è la parte del patrimonio riservata esclusivamente ai parenti legittimari, anche se dovesse andare contro le disposizioni lasciate dal testatore.
La quota disponibile à invece quella parte di patrimonio di cui il testatore può disporre in favore di chiunque.
Note: Il calcolo verrà effettuato prendendo in considerazione soltanto l’ipotesi in cui al defunto sopravvivano i genitori e non altri avi.
Nella tabella indicare solo i parenti di grado più prossimo.
In caso di successione legittima, in assenza del coniuge, i figli escludono tutti gli altri parenti dall’eredità. In assenza del coniuge, dei figli e degli ascendenti, i fratelli del defunto ereditano tutto il patrimonio.
Per calcolare le percentuali di attribuzione delle singole quote, occorre inserire una cifra fittizia nella maschera dell’applicazione.