Partendo dalla pena base (che sia detentiva o pecuniaria) è possibile calcolare in un unico passaggio fino a quattro aumenti o riduzioni di pena consecutivi.
Come funziona:
– per il calcolo delle variazioni occorre inserire la pena base detentiva (espressa in anni, mesi, giorni) o pecuniaria (espressa in euro, senza decimali, con la possibilità di utilizzare il punto per separare le migliaia). Entrambe le modalità di pena possono essere inserite simultaneamente;
– impostare le operazioni che il calcolatore eseguirà sequenzialmente, indicando per ciascuna di esse le seguenti informazioni:
– aumenta/riduci pena;
– entità della variazione selezionando una frazione tra quelle predefinite o inserendone una personalizzata con numeratore e denominatore.
– cliccare su “Esegui le Operazioni” (la pena finale si troverà nell’ultima riga).
Per effettuare un nuovo calcolo clicca su “Nuovo Calcolo” (questa operazione cancellerà tutti i valori presenti nella maschera, compresa la pena base). E’ possibile inoltre cancellare le singole righe.